Riso con cavolo rosso e umeboshi

Cuocere il riso integrale per assorbimento (una parte di riso, due parti di acqua, una presa di sale).

Con un blender frullare il cavolo rosso (bimby velocità 4) dando l’impulso per 2-3 volte per qualche secondo.

Deve essere ridotto a pezzi piccoli, ma non ridotto in poltiglia.

Farlo poi saltare in pentola con sale e olio fino ad ammorbidirlo. In fine aggiungere l’acidulato di umeboshi, a fuoco leggermente vivo,  per condirlo e fargli prendere un bel colore rosso.

Unire il riso e far saltare ancora un pochino tutto assieme.

 

Riso venere alla crema di zucca e mandorle

Cuoci il riso venere per assorbimento, ovvero una parte di riso, due parti di acqua e una presa di sale. Appena l’acqua raggiunge il bollore, abbassa il fuoco al minimo e cuoci coperto a fuoco bassissimo per ca. 35 – 40 minuti e comunque fino a quando l’acqua non è totalmente assorbita.

Taglia la zucca a pezzettini, falla saltare con olio e sale, copri e fai cuocere fino a quando non è totalmente ammorbidita. Frullala con frullatore ad immersione.

Fai tostare le mandorle a scaglie (attenzione perché bruciano velocemente) in un pentolino antiaderente oppure in forno a 140° per 7-8 minuti.

Unisci al riso il succo del limone e servi con la crema di zucca e le mandorle tostate.

Riso con crema di Cardo Gobbo e Carciofi

Fate cuocere il riso per assorbimento, rapporto 1:2 ovvero una parte di riso e due parti di acqua, con un poco di sale.

Preparate i cardi. La pulizia è simile a quella necessaria per il sedano. Togliete dal gambo i filamenti e tagliate quindi il gambo a pezzetti di circa un centimetro.

Pulite e tagliate i carciofi a dadini

Fate soffriggere i cardi in padella d’acciaio con olio e sale per qualche minuto.

Aggiungete i carciofi tagliati a dadini e fate rosolare fino a quando cardi e carciofi non saranno ammorbiditi. .

Frullate metà dei cardi e dei carciofi (l’altra metà tenetela da parte), aggiungendo un poco di olio, fino ad ottenerne una crema .

Unite al riso cotto la crema di carciofi e cardi e mescolate bene.

Servite il riso con sopra la dadolata di cardi e carciofi messa da parte.

Spolverizzate con prezzemolo fresco.

 

Miglio e zucca

Lavate il miglio. Mettetelo in una pentola a fondo spesso, aggiungete la zucca tagliata a cubetti, l’acqua e il sale.

Portate a bollore e poi coprite. Fate cuocere a fuoco bassissimo sul fornello più piccolo per ca. 20 minuti e comunque fino a quando l’acqua non sarà tutta assorbita.

Terminata la cottura, mescolate bene per amalgamare gli ingredienti.

Riso rosso con salsa di porri e zucca

Mettete a bagno il riso rosso almeno per un’ora (oppure la mattina per la sera).
Fate cuocere il riso per ca. 40 minuti per assorbimento (peso dell’acqua doppio di quello del riso).
Nel frattempo fate saltare in una pentola con l’olio caldo il porro tagliato finemente e la zucca unendo un pizzico di sale. Aggiungete un dito di acqua e fate stufare le verdure per 15 minuti a fuoco basso e pentola coperta.
Aggiungete la salsa di soia e il succo di zenzero, quindi frullare le verdure per ottenere una crema omogenea.
Servire il riso con sopra la salsa preparata.

Orecchiette alle cime di rapa

Mondare le Cime di rapa e tagliarle a tocchetti.

Lessarle assieme alle orecchiette (ci vogliono ca. 10 minuti) e a fine cottura scolate tutto assieme.

Nel frattempo avrete rosolato l’aglio con l’olio in una padella bassa e larga e avrete aggiunto le alici fino a farle sciogliere.

Aggiungete le orecchiette, fatele saltare, aggiungete il pane grattugiato e, se gradito, ancora un giro d’olio. Servire.

Gnocchetti di grano saraceno con sugo di piselli alla maggiorana

Tagliate a fette sottili la cipolla, fatela appassire rosolandola a fuoco lento per 10 minuti.  Aggiungete i piselli e il brodo e cuocete sempre a fuoco lento per 5 minuti.

Aggiungete latte, farina, maggiorana, panna di avena.

Fate cuocere per altri 5 minuti sempre a fuoco lento.

Con il sugo condite i gnocchetti, che nel frattempo avrete fatto lessare in acqua salata.

Bulgur alle carote

Tagliate le carote in due nel senso della lunghezza, poi a fettine sottili. Fatele rosolare in un tegame con un po’ d’olio, sale e timo. Coprite con acqua e lasciate cuocere per ca. 10 minuti con il coperchio. Unite il Boulgur e coprire con acqua calda ca. 500 ml (2,5 volte il peso del Boulgur) e continuare la cottura per ca. 15 minuti con il coperchio e comunque fino a quando tutta l’acqua non sarà assorbita.

Sugo di rucola per quinoa e pasta

Frullate i pinoli fino a ottenere una grana fine. Aggiungete il resto degli ingredienti e frullate fino a ottenere una crema (senza eccedere con i tempi altrimenti la rucola diventa amarognola).

Questo sugo si sposa molto bene con la quinoa o con la pasta.

Riso venere freddo gamberetti, rucola e pomodorini

Lavare bene il riso venere e cuocerlo per assorbimento in acqua leggermente salata per circa 35 minuti. Farlo raffreddare. Rapporto riso:acqua 1:2 . Cuocere i gamberetti in acqua bollente salata per 1 minuto. Affettare sottilmente la rucola e i pomodorini. Aggiungere al riso tutti gli ingredienti più una tazzina da caffè di olio dove avrete fatto ammollare le erbe provenzali.

Zuppa di farro e fagioli

Mettete a bagno per una notte il Farro  decorticato e i Fagioli separatamente (se usate Farro perlato non necessita di ammollo).

In una pentola rosolate in due cucchiai d’olio Cipolla, Carota, Sedano. Spruzzate con il vino,  lasciate evaporare, aggiungete pomodori pelati e due foglie di salvia. Cuocete per un quarto d’ora poi unite i Fagioli, 1 lt di acqua e l’alga Kombu. Fate cuocere per 1,20 h.  Frullate tutto. Versate in una pentola, portare a bollore, regolate di sale pepe, unite il Farro, e sobbollire per 50 minuti (per il farro perlato bastano 30 minuti).  Condite con un giro d’olio.

Riso Integrale con radicchio trevigiano tardivo

Cuocete il riso per assorbimento con una presa di sale, rapporto riso:acqua 1:2, e tenetelo da parte.
Tagliate le cipolle sottilmente, rosolatele a fuoco lento con un poco di olio e sale per 10 minuti. Aggiungete il radicchio, salate leggermente e fatelo appassire senza spappolarlo.
Mescolate il tutto con il riso già cotto ed aggiungete due cucchiai di Tamari. Rosolate ancora per 2 minuti e servite.

Pasta e broccoli

Cuocere la pasta in acqua salata bollente.
A 7 minuti dalla fine della cottura della pasta buttare le cimette di broccoli nella stessa acqua della pasta e proseguire la cottura.
Scolare e condire con olio.

 

Riso saltato con verdure

Pennellate l’olio su una pentola e fate saltare le verdure fino a quando sono al dente.
Aggiungete il riso sopra le verdure insieme a un poco di acqua. Coprite e cuocete a fiamma bassa per 10-15 minuti.
Aggiungete lo Shoyu e fate cuocere altri 2-3 minuti. Non mescolate durante la cottura, solo prima di servire. Variate le verdure a piacere.